Miss Pin Up 2018 Eternal City Motorcycle Custom Show

Roma all’Atlantico live il lo scorso weekend nei 17 e il 18 febbrario: si e svolta la 2° 

Eternal City Motorcycle con tante novità e tendenze delle due ruote, auto, moto customizzate e tanto altro, con le interviste della  #webtvstudios condotte da Maura Carotti 


Musica, tatuaggi, pin up e moto. Eternal City Motorcycle Custom Show, l’appuntamento per  appassionati di due ruote e quattro ruote speciali, torna a Roma dopo il successo della prima edizione, lo scorso anno, con oltre 10mila ingressi. Quest’anno in programma sabato 17 e domenica 18 febbraio con un calendario fittissimo di eventi, ancora una volta all’Atlantico live, nel quartiere Eur.

Due giorni di spettacoli, musica, tatuaggi, mostre fotografiche, esposizioni ma soprattutto moto: dai chopper artigianali alle cafè recer di ogni tipo, bobber, hot rod custom, con la rivista Low Ride che curerà bike contest e studio fotografico. E quest’anno per i customizzatori che porteranno moto inedite ci sono in palio importanti premi in denaro.

Con le riprese video della Web tv Studios di Roma con le Interviste di Maura Carotti
seguiteci sui Nostri Social e sul sito www.webtvstudios.it
Canale di Informazione  Sport e Spettacolo
Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!

Carnevale di Villa Literno - Rione Pagliarelle Via Roma Vincitore 2018

Si è concluso martedì, ultimo giorno di Carnevale, la manifestazione di Villa Literno - Rione Pagliarelle

Vincitore dell’edizione 2018 il carro ispirato alla fiaba di Cappuccetto Rosso,  Un’articolata allegoria sui pericoli che minacciano la gioventù, in particolare le giovani donne, insidiate da “lupi” di ogni tipo, come spacciatori, prevaricatori, cattivi maestri. Solo l’appoggio di una famiglia dotata di sani principi e della dovuta attenzione (nell’allegoria impersonata dalla nonna salvatrice) può risultare scudo e rifugio,

Al secondo posto il carro che denuncia lo sfruttamento del lavoro minorile, autentica piaga del mondo, soprattutto nei Paesi più arretrati nello sviluppo economico e civile ma che, ormai, non lascia più completamente indenne neanche il nostro Paese.
Terzo classificato “L’evoluzione dell’essere felice”, fortemente critico, in modo satirico, di ogni tipo di consumismo: un fenomeno ancora più inaccettabile in presenza di intere aree del Pianeta in cui, invece, la maggior parte della popolazione non riesce a soddisfare neanche i bisogni primari.


Il carnevale a Villa Literno è una tradizione che affonda le sue radici nella storia locale. La storia del Carnevale di Villa Literno ha inizio ufficialmente nel 1985 con la costruzione del primo carro allegorico, attraverso a turnazione di quartieri e rioni. A questa appena conclusa edizione hanno partecipato il Rione Baracca, il Rione Castello Ferrovia e il Rione Via Roma Ponte Pagliarelle.

Il carnevale a Villa Literno è una tradizione che affonda le sue radici nella storia del paese La storia del Carnevale di Villa Literno ha inizio ufficialmente nel 1985 con la costruzione del primo carro allegorico.


Con le riprese video della #webtvstudios di Roma seguiteci sui nostri Social e sul Sito www.webtvstudios.it 

Canale di Informazione  Sport e Spettacolo
Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!
 Canale di Informazione News Sport e Spettacolo

https://www.facebook.com/webtvstudios
http://www.webtvstudios.it 

Patrizio Pacioni Cardona e gli Ardori del Giovane Pensionato

Conosco da tempo la scrittura di Patrizio Pacioni, ma non appena ho saputo della pubblicazione della sesta indagine del commissario Cardona, mi è subito tornata quella frenesia, quella irrefrenabile curiosità, di leggere la nuova “puntata” della cosiddetta “saga di Monteselva”. 


A distanza di un anno  dal doppio “In cauda venenum”, infatti, già cominciavo ad avvertire la mancanza del burbero commissario Cardona, del suo acume, della sua implacabile volontà di sconfiggere il crimine, del particolare rapporto che lo porta a tiranneggiare e proteggere, a seconda delle occasioni, il fedele e inseparabile collaboratore: il tenace agente Gaetano Gargiulo, forte come un toro e buono come il pane.
Sì, Leonardo Cardona, detto il Leone di Monteselva, commissario presso la Questura di Piacenza, è tornato.
La storia comincia con la denuncia sporta dall’ancor bella e intrigante Martina Restelli, ex atleta olimpica di ginnastica artistica, infastidita e spaventata dalle minacce di uno stalker di un vicino di casa di nome Paolo..o meglio Pablo. Una persona distinta, un “giovane pensionato”, appunto, in apparenza uomo affabile e inoffensivo.
Un caso semplice, a prima vista. Peccato che, come spesso accade sia nella fiction che nella realtà, in breve anche questo “caso semplice” si trasformi in qualcosa di molto più intricato e complesso.

Canale di Informazione  Sport e Spettacolo
Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!



Così Cardona, che occupato in casi molto più importanti, inizialmente pensa di delegare al fedele Gargiulo la conduzione dell’indagine, spinto dalla sua innata curiosità, finisce per lasciarsi coinvolgere in prima persona.
In gustoso tandem con il suo assistente, accompagnato dallo stile di fluido e frizzante che caratterizza la narrazione di pacioni, soprattutto nella descrizione dei rapporti con l’assistente e con la ginnasta, Cardona, come uno squalo, in cerchi sempre più stretti si avvicina alla soluzione.
A nulla valgono pressioni e minacce, quando il Leone in caccia avverte l’odore della preda.
E, come sempre, alla fine ogni tassello troverà il suo posto, a dimostrazione, ancora una volta nei gialli di Pacioni, che la realtà è molto diversa da com’è e da come vuole sembrare.
Tutte le risposte le troverete, con grande divertimento, in «Cardona e gli ardori del giovane pensionato».
Buona lettura!
Annalaura

Canale di Informazione  Sport e Spettacolo
Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!




Carnevale di Villa Literno 2018

Nei giorni 10 11 e 13 febbraio 2018 si terranno le sfilate del Carnevale di Villa Literno, giunto alla XXXIII edizione.

Da tempo immemore, ogni anno si ripeteva l’ormai tradizionale programma: si comincia con il preparare pupazzo di paglia che poi si mette in esposizione nel cortile di casa, fino a piangerlo, all’approssimarsi della quaresima, disteso sul letto di morte.

A concludere il tutto, nell’ultimo giorno del Carnevale di Villa Literno , fino allo scoppio del secondo conflitto mondiale era la sfilata per le vie del paese di un lungo corteo di cavalli e asini.

A partire dal dopoguerra l’organizzazione dei festeggiamenti e delle manifestazioni venne fatto carico ai ragazzi del paese, fino alla nascita Ufficiale del Carnevale di Villa Literno, fissata nel  1985 con la creazione del primo carro allegorico.

Anno dopo anno, il Carnevale di Literno si è affermato sempre più grazie alla continua crescita di partecipazione popolare, con l’introduzione dei cortei in maschera (ricordiamo quella tipica di Villa Literno, il Pummarustiell, strano essere a forma di castello con la buffa testa a forma di pomodoro, i simboli dello stemma comunale e i guanti e gli scarponi che ne mettono in luce la natura contadina) e il gemellaggio con il corrispondente evento di Viareggio.

E' una delle manifestazioni  più seguite, carnevalizie dell’intera Campania, ottenendo persino la concessione, da parte delle Poste, di uno speciale annullo filatelico.


Il Pummarustiell e la maschera tipica del Carnevale di Villa Literno,

personaggio molto simpatico con la corporatura a forma di castello tre dune e tre pini che  richiamo lo stemma comunale una buffa testa a forma di pomodoro, guantoni alle mani e scarponi ai piedi a simboleggiare l’anima agricola del paese.

La domenica prima del carnevale (4 febbraio 2018)  il Sindaco riceve i Gonfaloni delle contrade (tradizionalmente Rione Baracca, Rione Via Roma, Rione Castello, Rione Ferrovia, Rione Pagliarelle, Rione via Aversa, e da poco anche Rione Madonna del Loreto) che, per bocca dei rispettivi caporioni, dichiarano il tema che tratterà il loro carro.


Il weekend successivo e il martedì grasso (quest’anno 10,11 e 13 febbraio, è il turno delle sfilate in maschera.

il tutto sarà seguite dalle nostre telecamere della webtvstudios di Roma 

Canale di Informazione  Sport e Spettacolo
Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!

Roma: Nella Nuvola per Spose edizione 2018

Spostata al “Roma Convention Center la Nuvole” di Roma, per i romani la Nuvola di Fuksas, la 30a edizione della manifestazione “Roma Spose”. La kermesse tanto amata ed attesa, offre ogni anno tutte le novità del wedding con proposte e soluzioni dei maggiori esperti del settore. Articolo Completo 


Romasposa, la più importante manifestazione d’Italia rivolta al mondo del wedding, è il Salone Nazionale dell’Abito da Sposa e da Cerimonia, e include anche proposte relativa a tutti i servizi accessori previsti per le Nozze, con i maggiori trend per ogni genere e gusto.
Numeri da favola quelli dell’edizione 2018 con oltre 300 gli espositori, 30 sfilate e più di 1000 abiti in passerella.
Al piano terra, un reparto con le proposte luxury e molto chic che ha incluso abiti, ristorazione con “mese in palce” raffinatissime ad esempio segnaliamo quella de “La corte degli eventi”. Al piano superiore tantissime altre proposte, dai viaggi, all’intrattenimento incluso quello musicale, le limousine o auto d’epoca e persino una carrozza con tanto di cavalli e cocchiere, e ancora servizi fotografici e consigli per un perfetto look e galateo. Non manca la proposta “energetiche” e green come quelle della Staes. A farla da padrona gli abiti da sposa/sposo di tutte le specie è proposte tra cui “Celli Spose” della signora Maria Celli, che veste fra l’altro, da diversi anni, le concorrenti che giungono alla finale del concorso Miss Italia.
Nella kermesse questo anno è stato incluso anche uno spazio dedicato ai giovani stilisti emergenti con “Sposa Futura” con circa 20 studenti provenienti da sette scuole di moda del Lazio che hanno esibito le proprie creazioni. Una vetrina importante che per ogni edizione conta più di 30.000 visitatori. Tantissimi i visitatori e tra questi anche diversi Vip tra cui, il produttore Bramante, la cantante Gabriella Rea e la pittrice Ester Campese.
Canale di Informazione  Sport e Spettacolo
Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!

Festival Interculturale Internazionale della Musica

Il primo di una lunga serie di eventi sarà il ‘1° FESTIVAL INTERCULTURALE ’, giornata mondiale dedicata alla cultura dei popoli, nel quale saranno presentati in anteprima il ‘Salone della Moda’, il ‘Festival Internazionale della Musica’, la ‘Prima Fiera d’Oriente in Tour’ e ‘ l’Africa in Festival’.


L’evento si e svolto  con la collaborazione dell’ O.M.P.S.E.C.O. (Organizzazione Mondiale Promozione Scientifica Educativa della Cultura Orientale) e dell’ A.N.I.G. ( Associazione Nazionale Italo-Giapponese) che arricchiranno la manifestazione con la presenza di artisti ed esperti del settore.
Il sodalizio di queste Associazioni rende il progetto fortemente valido ed interessante capace di raggiungere un pubblico vasto ed eterogeneo attraverso differenti canali di divulgazione culturale e sociale. Per tale motivo oltre a convegni, mostre fotografiche ed esposizioni pittoriche, si creeranno spazi adibiti all’esposizione dell’artigianato caratteristico e all’allestimento di stand gastronomici tipici. Da segnalare è anche la significativa e coinvolgente partecipazione di oltre cinquecento artisti che si alterneranno sul palco esibendosi in spettacolari danze e canti tradizionali.

Premiazione di personaggi del cinema e dello spettacolo: Marcia Sedoc II, Pippo Franco, Olga Bisera, Gianni Mazza, Tony Santagata, Antonella Lualdi, George Hilton, Malisa Longo e tanti altri. Con balli di danza del ventre della scuola di Maryem Bent Anis e balli russi, indiani e orientali, con la presenza della Pittrice Internazionale Ester Campese con Riccardo Bramante

©Photo Giancarlo Fiori

Canale di InformazioneWeb Tv Studios Sport e Spettacolo
Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!

Benedetta Follia – Film di Carlo Verdone

Guglielmo, uomo di specchiata virtù e fedina cristiana immacolata, è proprietario di un negozio di articoli religiosi e alta moda per vescovi e cardinali: è uno di quelli che “una moglie è per sempre” presentato il 10 Gennaio al Cinema Adriano di Roma Benedetta Follia   
VIDEO COMPLETO ALLA STAMPA


Se non fosse che la sua Lidia, devota consorte per 25 anni, decide di mollarlo proprio nel giorno del loro anniversario, stravolgendo il suo mondo e tutte le sue certezze
Ma poi nel suo negozio arriva un’imprevedibile candidata com- messa: Luna, ragazza sfrontatissima e travolgente, volenterosa ma altrettanto incapace, e adatta a lavorare in un negozio di arredi sacri come una cubista in un convento.
Benedetta Follia – Film di Carlo Verdone

Da quel giorno niente sarà più come prima: Luna lo iscrive a “Lovit”, la app più hot del momento, e Guglielmo scoprirà il sorprendente mondo degli appuntamenti al buio e gli esilaranti tentativi di donne disposte a tutto pur di trovare l’anima gemella. Letizia, Raffaella, Adriana: incontri imbarazzanti, buffi e sorprendenti o incontri casuali come quello con Ornella (Maria Pia Calzone).
E visto che la realtà supera l’immaginazione, le vite di Guglielmo e Luna avranno dei risvolti totalmente inaspettati.

Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!

«Sua Eccellenza è servita» un Vescovo sposato diverte e inquieta

Le vicende esilaranti e cupe di sei personaggi in cerca... di attore.
(una recensione di Boris D’Amico)

La rappresentazione narra di una banalissima cena tra amici ritrovatisi per caso (o forse no), in un ristorante in ristrutturazione che ha aperto la sala solo ed eccezionalmente per loro: a fare gli onori di casa un oste, Osvaldo, scontroso e bipolare.



















È il giorno del compleanno di Gaspare Ostensorius, un fin troppo disinvolto vescovo che, per coronare un sogno d’amore, si è allontanato dalle gerarchie di Santa Madre Chiesa, ma non ha rinunciato a esercitare il ministero di fede.

A festeggiarlo il vecchio compagno di scuola Ludovico Malvezzi, attore privo di talento, dal passato segnato da un’unica, importante quanto sconcertante esperienza teatrale, insieme alla moglie Isidora Mariani, fin troppo esuberante cantante melodica.
Tutto sembra procedere nel migliore dei modi, dunque, ma l’arrivo si due inattesi commensali (i giovani Olga e Giuseppe), mischia er confonde le carte della partita, portando a inattesi e sorprendenti sviluppi.
Nessuno dei personaggi, alla fine, si rivelerà per chi sembrava essere: ogni maschera sarà calata, svelando volti inattesi e percorsi di vita intrecciati tra loro come i rovi di un roseto.
Per finire con l’eterna domanda destinata, ahimé, a rimanere senza risposta certa: il palcoscenico inteso come specchio e decodifica della vita o i comportamenti umani nient’altro che interpretazioni di un assurdo e surreale canovaccio scritto dal destino?

Interessante e ben scritto il testo firmato da Patrizio Pacioni e Salvatore Buccafusca, ardito slalom tra il tragico e il ridicolo.
Attenta e fantasiosa la regia di Giancarlo Fares (coadiuvato da Viviana Simone), pienamente a suo agio nella difficile sfida del metateatro.
Indovinate le scenografie di Fabiana Di Marco, incentrate su un incombente cupolone e su un cangiante gioco di luci.
Ispirata e priva di ogni sbavatura l’interpretazione dei sei personaggi in cerca d’attore della “Compagnia Le Ombre di Platone”, destinati, tutti, anche se per ragioni diverse, a rimanere a lungo impressi nella memoria dello spettatore: Antonio Conte, Guenda Goria, Salvatore Buccafusca, Francesco Sala, Mimma Lovoi e Marco Blanchi.
La commedia, che ha esordito con un “tutto esaurito” al Teatro Boni di Acquapendente, ha replicato nel lungo weekend dell’Immacolata al nuovo Teatro Cyrano di Roma.
All’inizio del nuovo anno saranno annunciate le prime tappe della tournée destinata, nelle intenzioni della produzione, a far conoscere questa originalissima pièce in numerosi altri teatri disseminati in tutta Italia.

Canale di InformazioneWeb Tv Studios Sport e Spettacolo
Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!



Sua Eccellenza è servita, Di un vescovo sposato e di altri malanni, Patrizio Pacioni, Salvatore Buccafusca, Giancarlo Fares, Antonio Conte, Guenda Goria, Salvatore Buccafusca, Francesco Sala, Mimma Lovoi, Marco Blanchi, Viviana Simone, Fabiana Di Marco, Boris D’Amico, Compagnia Le Ombre di Platone, Teatro Boni di Acquapendente, Teatro Cyrano di Roma, Webtvstudios, webtvstudios di Roma, Stasera Presento io,